Categorie
Comunicati Stampa

Mercato Viserbella Torre Pedrera

Rimini 07/03/2020
Buongiorno, a seguito dell’incontro avuto ieri con i rappresentanti delle associazioni di Viserbella e alcuni cittadini, sono a fare delle richieste e delle considerazioni in merito al progetto mercato di Viserbella.
Sono da sempre a favore del mercato, lo reputo un’attrattiva per il turista ma credo sia necessario mettere a punto la situazione per fare coesistere interesse pubblico, privato e salvaguardia del territorio.
In questi anni di incontri al piano strategico ci avete sempre ripetuto:
-Trovate privati che facciano i parcheggi a monte della ferrovia in quanto la fascia a mare è pregiata e va utilizzata come servizi al turista.
-Via i parcheggi che si affacciano sul mare
-Il comune non farà parcheggi quindi si devo attrezzare i privati, che devono investire.
Per questi motivi ci siamo attivati sul territorio, abbiamo trovato persone che hanno investito o investiranno soldi per fare posti auto per albergatori e bagnini. Abbiamo seguito le vostre indicazioni e ci siamo spesi in prima persona. Ora ci state dicendo che tutto il discorso non vale più, che chi ha investito su vostro suggerimento si troverà ad avere un competitor a costo bassissimo finanziato direttamente dagli ambulanti.
Come comune state giustamente investendo in riqualificazione del verde, a partire dall’invaso del Tiberio fino al prato attorno alla Rocca Malatestiana, però a Rimini Nord volete devastare un’area verde che comprende un campo da calcio e da pallavolo, oltre un parchetto giochi per bambini, in un’area che da sempre è punto di ritrovo per i cittadini di Viserbella.
A questa serie di considerazioni si aggiunge il lavoro del Ci.Vi.Vo viserbellese, uno dei primi nati, che da anni cura in maniera perfetta il campo rendendolo un’area fruibile a tutti, verrebbe vanificato con il vostro intervento.
Siamo persone pragmatiche, capiamo l’esigenza di trovare una soluzione al mercato di Torre Pedrera, ma credo sia necessario cambiare radicalmente i piani.
Vi suggeriamo di considerare le via Zambianchi, Proteo e Aretusa come possibile distribuzione del mercato, insieme alla trasformazione a parcheggio dell’area Ceschiana lato mare, quella che comunemente chiamiamo area Brucomela, dove in estate era già presente un piccolo parcheggio e che sicuramente andrebbe riqualificata dal punto di vista estetico.
I cittadini Viserbellesi e non solo non rimarranno in silenzio davanti a quest’azione di aggressione al nostro verde pubblico.
Vi allego la mappa con le vie indicate, che formano un circuito di passeggiata utile anche agli stessi ambulanti.
Resto in attesa di un cortese riscontro.